Osservatorio ticinese di criminologia, criminalistica e vittimologia

Il fenomeno della violenza nelle sue più diverse declinazioni è, purtroppo, un dato sempre più preoccupante nella nostra società. Si tratta di un fenomeno complesso e da molte parti ancora sottovalutato, con tutti i pericoli che ciò comporta. 

La violenza – nelle sue multiformi espressioni (fisica, sessuale, psicologica, sociale,…) – si esprime sia all’interno che all’esterno del nucleo famigliare, coinvolge bambini, adolescenti, adulti, anziani. Tocca la scuola, le famiglie, il lavoro, le istituzioni e – più in generale – tutti gli ambiti della nostra società civile.
Si tratta, come detto, di un fenomeno molto complesso, articolato, in rapida crescita esponenziale, soprattutto riferito agli ultimi anni.
Esso necessita e merita pertanto una maggiore attenzione sociale e istituzionale e un monitoraggio attento, al fine di poter poi disporre di tutti i dati necessari per poter intervenire con cognizione di causa e con misure adeguate e mirate allo scopo di scongiurare le pericolose derive legate al fenomeno, come pure le altrettanto pericolose fughe in avanti da parte delle istituzioni e della società stessa. Questi dati inoltre sono altresì fondamentali per poter intervenire a livello di misure correttive e curative, per quanto riguarda sia il reo che le vittime stesse, quasi sempre dimenticate e sacrificate.
In Ticino abbiamo già enti, strutture, persone, competenze e conoscenze in questo ambito. Tutti questi sono però spesso attivi sul territorio senza alcun coordinamento a livello cantonale e senza una visione integrata del fenomeno. Quello che manca in Ticino è perciò il coordinamento e la centralizzazione di tutti questi servizi, attività e competenze già presenti sul territorio. In tal senso quindi non si tratta di creare nulla di nuovo e/o di nuovi oneri/costi per lo Stato quanto, piuttosto, di organizzare e formalizzare il loro coordinamento e la centralizzazione di queste realtà, informazioni, dati statistici, competenze, conoscenze ed esperienze.

Con la presente mozione chiediamo pertanto al Consiglio di Stato:
– di voler attivare in tempi brevi un Osservatorio ticinese di criminologia, criminalistica e vittimologia.
Per il Gruppo UDC
Orlando Del Don