Nuove nomine alla SUPSI. Restano i dubbi sul curriculum accademico del nuovo direttore ISTePS

Il Professor Marco Colla è stato nominato nuovo direttore dell’Istituto sistemi e tecnologie per la produzione sostenibile (ISTePS):

http://www.supsi.ch/home/comunica/comunicati-stampa/2014/2014-12-15.html

Egli era stato nominato professore alla SUPSI nel 2011:

http://www.supsi.ch/isea/eventi-comunicazioni/comunicati-stampa/2011/2011-04-13.html

Detto ciò, senza voler mettere in discussione le competenze e l’esperienza del Prof. Colla, sono ciò nondimeno sorte alcune perplessità relativamente al suo Curriculum accademico. Infatti, a questo proposito, dal comunicato SUPSI riportato sopra si evince un laconico:

“Marco Colla, Diploma in Elettronica Industriale, ITIS G. Giorgi, Milano”.

A quanto è dato sapere questo istituto è apparentato ad una scuola medio superiore e abilita alla relativa formazione professionale rilasciando un diploma di perito:

http://www.itisgiorgimilano.it/giorgi/

Se così fosse, le qualifiche del Prof. Colla al momento della sua nomina a docente SUPSI e, a maggior ragione, a direttore d’Istituto, non sarebbero eque relativamente ad altri potenziali candidati (in possesso di una laurea e di un dottorato universitario) e, al contempo, creerebbero indubbie perplessità relativamente alle qualifiche richieste ai professori SUPSI e, in particolare, a coloro che assurgono ai vertici accademici.

Con la presente interrogazione chiediamo pertanto al Consiglio di Stato di voler far chiarezza al proposito e, in particolare, volendo dar seguito alle seguenti domande:

  1. Il Prof. Marco Colla al momento della sua nomina a professore SUPSI nel 2011 era in possesso di una laurea e di un dottorato universitario?
  2. Il Consiglio di Stato ritiene che una laurea e un dottorato universitario siano una condizione necessaria e sufficiente per poter assurgere al ruolo di professore SUPSI e, a maggior ragione, per rivestire il ruolo di direttore d’Istituto?

Per il Gruppo UDC
Orlando Del Don