Articolo

L’UDC chiede una Commissione parlamentare sui cantieri transfrontalieri

La Regio Insubrica è una realtà che negli anni si è sempre più sviluppata nei rapporti tra Svizzera e Italia nella gestione del territorio di confine tra il Ticino e le Province della vicina Penisola. Non solo in termini di problematiche transfrontaliere ma anche in cooperazioni e in particolare in progetti che riguardano i nostri laghi, fiumi, il turismo, il trasporto degli inerti, la mobilità ferroviaria e quella su gomma. Non da ultimo anche la questione inerente il mercato del lavoro transfrontaliero e le sue complessità.

Insomma indirettamente anche il Parlamento ticinese è coinvolto con tutto quanto ruota attorno ai rapporti tra il nostro Cantone, tramite il Consiglio di Stato e le Regioni italiane di confine in termini anche finanziari, economici, ambientali-territoriali e politici.

Nel merito si ricordano i diversi atti parlamentari che negli anni hanno evidenziato l’interesse del Gran Consiglio per il rafforzamento delle relazioni transfrontaliere tra cui: interrogazioni 176.05, 72.09, messaggio governativo 6469, interpellanza 1478, mozioni 726, 1295 e 1183. Tra cui nel novembre 2015 fu costituito un “intergruppo” per la politica estera e la promozione economica (IPEPE) con l’obiettivo di approfondire e appoggiare il GC e il CdS su temi specifici durante la legislatura 2015-2019.

Finalità, scopi e obiettivi che pure la Regio Insubrica, nella sua dichiarazione d’intenti datata 23 giugno 2017, ha puntualizzato:

https://www.regioinsubrica.org/comunita-di-lavoro/dichiarazione-dintesa

L’obiettivo di questa IG (Iniziativa parlamentare generica) è la ricerca di un coinvolgimento maggiore e continuativo da parte del Parlamento ticinese, a fronte di tutte queste tematiche che direttamente o indirettamente impattano su molte decisioni che il Legislativo cantonale è chiamato ad esprimersi. Si ricorda che le Regione Lombardia e Piemonte sono rappresentate.

Inserendo nella LGC una nuova Commissione o sotto commissione si otterrà una maggiore informazione trasversale e un maggior coinvolgimento diretto su tutti i “cantieri transfrontalieri” aperti tramite la Regio Insubrica.

Anche il Parlamento avrà la possibilità di avere maggiori dettagli e informazioni tramite un rapporto annuale sullo stato dei lavori e sicuramente un supporto verrà dato alle attuali Commissioni già in essere nel caso avessero necessità di confrontarsi con temi cantonali che ripiegherebbero in qualche maniera anche oltre confine.

Alla luce di quanto sopra, chiediamo di definire una nuova Commissione o una sotto commissione parlamentare che possa essere inserita al Capitolo secondo LGC:

“Commissioni parlamentari” della LGC tra gli articoli 24a e 27 in essere

Tiziano Galeazzi (primo firmatario)

Roberta Soldati, Daniele Pinoja, Edo Pellegrini, Paolo Pamini, Lara Filippini e Sergio Morisoli

Condividi articolo
Categorie
#iniziativa parl. generica - gran consiglio
Altro su questo tema
Comunicato stampa
Condividi articolo
09.08.2020
Continua
Contatto
UDC Ticino
Via Ceresio 40
6963 Pregassona
+41 91 930 81 38
Social media
Visitateci su:

Condividi questa pagina

Utilizziamo cookies per personalizzare contenuti e comunicazioni, per poter offrire funzioni per media sociali e per analizzare gli accessi al nostro portale. Inoltre, trasmettiamo informazioni per l'utilizzo della nostra pagina web ai nostri partner per media sociali, pubblicità e analisi. Vedere i dettagli
Sono d'accordo