Articolo

Marchesi: si dia il via a un progetto di ricerca e di produzione di vaccini in Svizzera

Testo:

Il Consiglio federale è incaricato di presentare un progetto che permetta di:

1. Imparare dagli errori della gestione della pandemia Covid-19, in particolare nell’approvvigionamento dei vaccini, affinché si possa migliorare il quadro generale ed essere più reattivi ed efficienti in caso di nuove pandemie;

2. Creare condizioni quadro affinché tutti gli attori interessati alla ricerca e alla produzione di vaccini in patria (università, aziende e entità di ricerca sui vaccini, aziende che hanno capacità e competenze nella produzione di vaccini, ecc.) siano allineati su obiettivi comuni e partecipino attivamente al progetto, nell’interesse della salute pubblica del paese;

3. Definire i costi e gli investimenti necessari al raggiungimento degli obiettivi;

4. Aggiornare il quadro giuridico, anche tenendo conto della possibilità di attivare il diritto di prelazione su ricerca e produzione di vaccini attualmente effettuati in Svizzera.

Motivazioni:

La pandemia Covid-19 ha dimostrato la debolezza della Svizzera nell’approvvigionamento dei vaccini dalle varie aziende di produzione internazionali. Malgrado nel paese risiedano molte aziende farmaceutiche, la Svizzera si é ritrovata in enormi difficoltà nel reperire vaccini da poter somministrare alla popolazione.

Partendo dal concetto che la vaccinazione debba continuare a essere volontaria e dal presupposto che sia fondamentale che la Confederazione possa dare la possibilità di vaccinazione alla popolazione e di conseguenza di combattere efficacemente una pandemia, l’esperienza negativa legata al Covid-19 deve portare il nostro paese a trovare nuove strategie.

Per questi motivi la Confederazione dovrebbe creare condizioni quadro con le università e le aziende private di ricerca, con le aziende farmaceutiche presenti sul territorio nazionale che possono produrre vaccini su larga scala, affinché in occasione di una prossima pandemia si possa giocare un ruolo attivo e propositivo nella sua gestione.

Il quadro giuridico dovrà essere adeguato per permettere alla Confederazione misure di prelazione verso questi attori affinché la gestione della pandemia sia efficace ed efficiente nell’interesse del paese e dei suoi cittadini.

Condividi articolo
Categorie
#atti parlamentari - camere federali
Circa l‘autore
Marchesi Piero
UDC Consigliere nazionale (TI)
Altro su questo tema
Comunicato stampa
Condividi articolo
09.08.2020
Continua
Contatto
UDC Ticino
Via Ceresio 40
6963 Pregassona
+41 91 930 81 38
Social media
Visitateci su:

Condividi questa pagina

Utilizziamo cookies per personalizzare contenuti e comunicazioni, per poter offrire funzioni per media sociali e per analizzare gli accessi al nostro portale. Inoltre, trasmettiamo informazioni per l'utilizzo della nostra pagina web ai nostri partner per media sociali, pubblicità e analisi. Vedere i dettagli
Sono d'accordo