1 SI e 2 NO per le votazioni federali del 24 settembre 2017

Il comitato cantonale di UDC Ticino si è riunito martedì 11 corrente a Rivera, decidendo, fra le altre cose, le parole d’ordine per le votazioni federali del prossimo 24 settembre. Praticamente senza discussione, il comitato ha deciso di sostenere il controprogetto proposto dal Consiglio federale per la sicurezza dell’approvvigionamento alimentare. I due oggetti inerenti all’AVS – il progetto Previdenza vecchiaia 2020 e l’aumento del tasso … Continua a leggere 1 SI e 2 NO per le votazioni federali del 24 settembre 2017

Nuova legge sulle commesse pubbliche, una partita giocata solo a metà.

Ieri il Parlamento cantonale ha approvato una revisione della Legge sulle commesse pubbliche (LCPubb) che porterà certamente un miglioramento generale alle condizioni del settore. Un plauso all’emendamento Fonio/Jelmini volto a far sì che prima di impiegare manodopera iscritta alle agenzie interinali si debba verificare presso gli uffici regionali di collocamento la presenza di un disoccupato con le qualifiche richieste. Perchè però non andare fino in … Continua a leggere Nuova legge sulle commesse pubbliche, una partita giocata solo a metà.

Comitato cantonale UDC: “Prima i nostri” e 1° agosto

Il Comitato cantonale dell’UDC si è riunito martedì 19 luglio a Rivera con all’ordine del giorno due trattande: l’iniziativa popolare “Prima i nostri!” e i festeggiamenti del 1° agosto. L’avvocato Tuto Rossi – estensore del testo dell’iniziativa – ha spiegato in dettaglio le differenze fra “Prima i nostri!” e il controprogetto adottato dal Gran Consiglio. Mentre che l’iniziativa dà un mandato chiaro alle autorità, aggiungendo … Continua a leggere Comitato cantonale UDC: “Prima i nostri” e 1° agosto

I vaneggiamenti tendenziosi della SECO

L’UDC Ticino ha preso atto del rapporto dell’Osservatorio sulla libera circolazione delle persone, rispettivamente del comunicato della Segreteria di Stato all’economia (SECO) inerente alla libera circolazione. L’inevitabile impressione che se ne trae, è che questo organo adatti il pollo di Trilussa non ai fini di un’onesta valutazione della situazione, bensì alla volontà della SECO, rispettivamente delle autorità federali, di voler presentare a tutti i costi come positiva una libera circolazione delle persone che positiva non è. Continua a leggere “I vaneggiamenti tendenziosi della SECO”