Comunicato stampa

Focus su Berna: dicembre 2020

Care amiche e cari amici,

eccovi un resoconto sui punti salienti della sessione delle Camere federali che si è appena conclusa. Buona lettura!

Marco Chiesa & Piero Marchesi

Riduzione dei numeri di infezioni da coronavirus senza soffocare l’industria
Sotto la guida dell’UDC, il Consiglio nazionale ha rilasciato una dichiarazione urgente al Consiglio federale per non inasprire le misure COVID 19 per gli sport invernali svizzeri. Il Consiglio Nazionale ha invitato il Consiglio Federale ad astenersi dal chiudere le stazioni sciistiche e a non imporre a tutti i fornitori di servizi nelle stazioni sciistiche restrizioni più severe di quelle generalmente applicate ai settori interessati (industria alberghiera, ristorazione, ecc.). Non devono essere adottate ulteriori misure finché non sarà chiaro che i concetti di protezione esistenti sono inadeguati.

L’UDC assume la presidenza del Consiglio Federale, del Consiglio Nazionale e del Consiglio agli Stati
Nel 2021 l’UDC assumerà la presidenza della Confederazione. Il 9 dicembre 2020 l’Assemblea federale unita ha eletto Guy Parmelin presidente della Confederazione 2021. Con il consigliere nazionale Andreas Aebi (BE) e il consigliere agli Stati Alex Kuprecht (SZ), l’UDC assume anche la presidenza del Consiglio Nazionale e del Consiglio agli Stati. Ciò significa che nel 2021 non solo il Consiglio Federale, ma anche l’Assemblea Federale sarà presieduta dall’UDC.

L’UDC ferma con successo un nuovo annacquamento dell’espulsione
Nascosto in un ulteriore sviluppo di Schengen, il Consiglio Federale ha voluto assoggettare volontariamente l’espulsione degli stranieri criminali al diritto dell’UE. Ciò avrebbe significato che in futuro l’UE o la sua Corte di Giustizia avrebbero deciso se un’espulsione pronunciata può essere effettivamente eseguita. Ciò sarebbe equivalso a una violazione della costituzione. Grazie all’intervento dell’UDC, si è andati a garantire che la corrispondente direttiva UE non si applichi all’ordine e all’esecuzione dell’espulsione.

Gli altri partiti non vogliono intraprendere azioni decisive contro il terrorismo
Gli eventi in Ticino hanno dimostrato ancora una volta alla Svizzera il grande pericolo del terrorismo islamista. Nonostante ciò, gli altri partiti si rifiutano di intraprendere azioni decisive contro il terrorismo islamista. Con diverse iniziative, il gruppo parlamentare dell’UDC ha voluto creare le basi per proteggere efficacemente la popolazione svizzera dagli atti terroristici islamisti. Le minacce islamiste, i predicatori d’odio e le persone radicalizzate con doppia cittadinanza dovrebbero vedersi revocare la cittadinanza svizzera. Inoltre, ai “turisti della jihad” svizzeri che hanno dichiarato guerra alla nostra cultura e al nostro stile di vita dovrebbe essere impedito il ritorno in Svizzera. L’UDC chiede inoltre che ai sostenitori del terrorismo stranieri sia negato l’ingresso o che siano espulsi dal paese. Anche il sostegno al terrorismo islamista deve essere fermato. Le comunità religiose musulmane radicali e le moschee devono essere costantemente monitorate. Infine, deve essere finalmente vietato il finanziamento di case di preghiera, organizzazioni e altre istituzioni dall’estero.

Matrimonio per tutti
Durante la Sessione, le Camere hanno deciso di permettere l’istituto del matrimonio alle coppie omossessuali, compresa la possibilità per le coppie lesbiche di accedere alla donazione di sperma. Tutte le donne sposate potranno farvi ricorso, indipendentemente dall’orientamento sessuale. Le linee del disegno di legge prevedono che le attuali disposizioni che regolano il matrimonio si applicherebbero in futuro anche a quelli fra persone dello stesso sesso.

Condividi articolo
Categorie
#focus su berna
Altro su questo tema
Comunicato stampa
Condividi articolo
09.08.2020
Continua
Contatto
UDC Ticino, Casella postale 6193, 6901 Lugano
E-Mail
Social media
Visitateci su:

Condividi questa pagina

Utilizziamo cookies per personalizzare contenuti e comunicazioni, per poter offrire funzioni per media sociali e per analizzare gli accessi al nostro portale. Inoltre, trasmettiamo informazioni per l'utilizzo della nostra pagina web ai nostri partner per media sociali, pubblicità e analisi. Vedere i dettagli
Sono d'accordo