Comunicato stampa

La RSI promuove l’economia italiana!

Ieri sera la RSI ha veramente toccato il fondo. La nostra televisione, finanziata in grandissima parte dal canone pagato dai contribuenti e delle aziende svizzere, ha pensato bene di pubblicizzare una catena alimentare italiana in barba a tutte le iniziative locali ticinesi per sostenere le attività commerciali sul nostro territorio.
La libertà di scelta del consumatore è legittima e garantita, ma proprio tirarsi la zappa sui piedi con la connivenza del servizio pubblico é inaccettabile.

Il dopo Covid19 per il Ticino sarà particolarmente duro – si ipotizzano licenziamenti di massa e fallimenti di molte aziende – e richiederà l’impegno di tutti, pubblico e privato per cercare di rilanciare i consumi e l’occupazione del Cantone. La scelta di RSI è irresponsabile e frutto delle scelte di dirigenti che hanno il posto di lavoro assicurato e che, ancora una volta, vivranno questo difficile periodo osservandolo dalla loro torre d’avorio.

C’é da vergognaRSI.

Condividi articolo
Categorie
Circa l‘autore
UDC Consigliere nazionale, Municipale (TI)
Altro su questo tema
Continua
Contatto
UDC Ticino
Via Ceresio 40
6963 Pregassona
+41 91 930 81 38
Social media
Visitateci su:

Condividi questa pagina

Utilizziamo cookies per personalizzare contenuti e comunicazioni, per poter offrire funzioni per media sociali e per analizzare gli accessi al nostro portale. Inoltre, trasmettiamo informazioni per l'utilizzo della nostra pagina web ai nostri partner per media sociali, pubblicità e analisi. Vedere i dettagli
Sono d'accordo