Comunicato stampa

Miliardo di coesione, senza coraggio e senza coerenza

Il Consiglio nazionale ha deciso oggi di non voler trattare la proposta dell’UDC volta a rifiutare il versamento del miliardo di coesione. I partiti avevano parlato chiaro: se la Svizzera fosse stata discriminata, il nostro paese non avrebbe versato questi soldi all’UE. Il non riconoscimento della borsa svizzera è stata una discriminazione palese e ingiustificata da parte europea.

Oggi l’UDC Svizzera ha proposto di votare. Basta tergiversare e rimandare! L’UDC chiede di rinunciare al versamento e di comunicarlo al più presto ai burocrati di Bruxelles. Abbiamo domandato ai partiti coerenza e di essere conseguenti con le promesse pubbliche. La risposta è stata a dire poco indegna.

Solo l’UDC era pronta a decidere di non versare i soldi dei cittadini svizzeri all’UE e di utilizzarli per la popolazione del nostro Paese.

Siamo facili profeti: i soldi saranno inviati a Bruxelles ma solo dopo le votazioni!

UDC Ticino

Condividi articolo
Continua
Contatto
UDC Ticino, Casella postale 6193, 6901 Lugano
E-Mail
Social media
Visitateci su:

Condividi questa pagina

Utilizziamo cookies per personalizzare contenuti e comunicazioni, per poter offrire funzioni per media sociali e per analizzare gli accessi al nostro portale. Inoltre, trasmettiamo informazioni per l'utilizzo della nostra pagina web ai nostri partner per media sociali, pubblicità e analisi. Vedere i dettagli
Sono d'accordo